Psicologia Olistica

Dott. Roberto Maria Sassone
Collegati

Testimonianza di Calliope

22 giugno 2009

Buongiorno Roberto.

Mi trovo in difficoltà..ho letto la testimonianza di Enrico ed adesso il commento di Luca..

che dirti..non ho assolutamente esperienze di yoga o conoscenza dei maestri di cui tu parli..

a proposito della parola maestro, mi hai risposto che tu non lo sei e che insegni esperienze tue condividendole. (cmq già è difficile darti del tu..è un libero arbitrio lussuoso che mi son concessa..se ti va bene..naturalmente) ma ti vedo Maestro Roberto perchè porti alla luce verità che fino a tempo fa erano in me sopite ed inconsapevoli.

1) scrivere un articolo su un maestro che avete incontrato, descrivendo la vostra esperienza

Io non ho incontrato maestri, nel significato standard del termine ma solo eccelse persone dotate di anima che mi hanno istruita..come fai tu.

I miei maestri, se così vogliamo chiamarli, sono delle persone comuni… perchè attraverso loro ho aperto la parte migliore di me, tirando fuori pensieri e dando vita alla mia anima…e da li è nato tutto un percorso fatto di Vedere.

Ti faccio un esempio…non ho fatto studi classici, ma era quello che volevo..ho fatto studi tecnici..all’opposto, per motivi vari..ma dentro di me sentivo una mancanza, quasi mi mancasse una completezza..una cultura interiore.

per caso anni fa..ho conosciuto tramite una persona, platone ed il suo simposio e da lì..è nato tutto.

Ho letto l’arte di amare di Fromm e dato che ho sempre scritto, su carta ed ora anche nel mio ed altrui blog, andando come in un viaggio all’inverso..avevo capito che molto di ciò che scrivevo o pensavo avevano basi molto ..antiche.

Fin qui niente di particolare..ma ho subito pensato che il mio destino avesse per me una biblioteca ben definita, degli incontri e degli eventi particolari che mi avrebbero aiutata a capire l’immenso di Anima, di me stessa e degli altri.

Ho ricevuto il mio primo libro in regalo ad un mese di vita (l’enciclopedia dei quindici e quasi per ogni avvenimento mi regalavano libri)

l’incontro con una persona anziana, la malattia di mia mamma, l’incontro con una donna conosciuta in rete, Marina, adesso mia amica carissima,la conoscenza, seppur virtuale del Prof La Porta ed adesso di te..non sono casualità.

Marsilio Ficino, Jung, Reich, Lowen, Dio o lo Yoga io non li vedo in contrapposizione o in antitesi ma tutte canalizzate verso la Conoscenza del Sè superiore…che se quest’affermazione lo dicesse un laico sarebbe forse più comprensibile.

E questi grandi li conosco pochissimo purtroppo..ne ho di lavoro da fare vita naturaldurante.

Dopo la malattia di mia mamma, interiormente ho capito che un’anima sempre in preghiera, nella gioia come nel dolore..ottiene frutti inaspettati, la Fede è una gran cosa.

Dopo la morte di quella persona anziana..io sono stata male ed il mio metabolismo ne ha risentito..son dimagrita..senza fare diete, un mistero..ed io volevo dimagrire da tanto.

Conoscendo te, La Porta e Marina, ho capito che nella via da seguire c’è empatia..ma non assolutistica perchè un margine di autonomia l’anima se la deve preservare per essere obiettiva e di aiuto per se stessa e gli altri.

2) descrivere la via spirituale che state seguendo e il motivo della vostra scelta

La mia è una via spirituale verso Dio, dove spirito e corpo (elementi umani) si fondono negli elementi naturali, acqua, aria, fuoco e terra e non ho fatto io una scelta, penso sia solo avvenuto per vie inaspettate un delinearsi del destino ma con Apertura.

3) raccontare i progressi, le difficoltà che incontrate e gli errori che avete commesso

Sono allo start Roberto, i progressi riguardano l’avere abbattuto schemi, pre-concetti ed essere più fluida nel vivere, con quell’interiorità che non voglio più ostacolare nel manifestarsi.

Le difficoltà consistono nell’attuare sempre la Luce e l’Anima..a volte mi sento inerme..ma questo credo sia dovuto all’errore dell’aspettativa altrui.

Dovrei forse isolare l’esterno e far fondere il mio interno indipendentemente verso l’esterno…non lo so.

So di non essere sola mai.

4) descrivere le pratiche che state seguendo

Non seguo nessuna pratica Roberto..

I miei “rituali” sono quelli di pregare, ringraziare Dio, cercando di armonizzare tutto e di vedere in tutto ciò che mi capita un segno, un simbolo da interpretare, come anche nei sogni…e devo dirti che è bellissimo.

Sento la forza dell’universo, dei pianeti ..che forse detto da una credente cattolica potrebbe risultare stonato..ma..il progetto di Dio è molto più di quel che posso immaginare..in ogni singola cosa del creato c’è la sua energia, lo so.

Mi hanno sempre affascinata i miti greci..che altro non sono che la personificazione della nostra anima politeista..col libero arbitrio..gran dono divino.

Immagini frequenti, che scopro dopo avere un senso..come quella del giardino, di un mese fa circa, o vicende oniriche importanti perchè messaggi criptati.

5) narrare di un viaggio che avete fatto per la vostra ricerca, gli incontri e le impressioni

Di viaggi in tal senso non ne ho fatti..non almeno con consapevolezza.

Sono siciliana e sono legata alla mia terra..la mia Mnemosine ma quasi in parallelo fin da piccola ho avuto Roma dentro..ed ogni volta che ci son stata ho respirato immenso, oppure mi basta vederla anche in tv che senza accorgermene tiro un respiro di quelli che riempiono..so di essere legata a questa città per qualche motivo misterioso.

La mia anima profuma di aRoma di amoR di Roma…come se il mio corpo e la mia anima fossero sempre in viaggio tra Sicilia e Roma..legate senza confini spazio-temporali.

E’ forse un caso che tutte le persone importanti che ho incontrato nella mia vita sono sicule o capitoline??

6) parlare dei vostri dubbi, degli atteggiamenti sbagliati e dei falsi maestri.

Dubbi…non ne ho, so che la via da seguire è quella di andare incontro alla Luce anche passando attraverso la notte oscura..ognuno di noi ne ha avuta, ne ha o ne avrà almeno una..l’ha avuta pure il figlio di Dio.

Atteggiamenti sbagliati..prima ne avevo un sacco, sempre per quella mancanza di apertura totale verso il vero senso dell’universo.

Credo nella magia, quella dell’anima…ma molti sentendo la parola magia pensano solo ed esclusivamente a pratiche esoteriche…non è così, la magia è molto altro ed oltre..ed oggi ci sono falsi maestri a bizzeffe..uomini che si camuffano di maghi mentre nel rinascimento, nell’antichità i veri maghi si camuffavano da uomini per non venire uccisi.

La magia penso che ognuno di noi l’abbiamo dentro..è trovare la formula per attuarla che è difficile…

7) raccontare come è nata questa vostra aspirazione alla Conoscenza

Per un fatto doloroso e per uno gioioso..o forse semplicemente per un fa(t)to…so solo che è stato un risveglio della mia anima.

Ma è doloroso vedere che son troppe le persone dormienti..ed io ci sto male a vedere solo razionalità, egoismo e culture egotiche..falsi moralismi, perbenismi e persone che fanno della religione (qualunque sia) un gioco al rialzo del proprio tornaconto o che la usano per lavarsi la coscienza..o in estremismi inutili.

ma io continuo ad aspirare….ho Fede e fiducia.

Caro Roberto ho terminato la mia testimonianza.

Non importa se la pubblichi o meno..fallo solo se Tu ritieni possa essere utile, altrimenti non farlo…io ho solo parlato col cuore, senza corazza,o rigidità emotiva.. ma per non perdermi nei meandri dei labirinti della mia anima…ho seguito lo schema che hai suggerito…grazie.

Un caro saluto dalla terra più bella del mondo…e sono sicura che condividi…

Ciao Maestro.

Un Commento a “Testimonianza di Calliope”

  1. Luca

    brava Calliope !!!

Lascia un commento