Psicologia Olistica

Dott. Roberto Maria Sassone
Collegati

Messaggio al “Donare un po’ di me” di Elisabetta Fazi

24 maggio 2009

Vorrei poter trasmettere “qualcosa” di quella che è stata la mia enorme esperienza in questo campo di conoscenza…

Il mio approccio è stato “tardivo” (non è mai troppo tardi) nel volermi avvicinare ad un percorso analitico. Sono stata da sempre incasinata nel vivere e gestire l’affettività con i miei genitori e con le figure che si sono sovrapposte in seguito…genitori assenti e loro rimpiazzi che hanno contribuito alla mia confusione.

Ciò che mi ha forgiata e mandata avanti per molto tempo è stata la mia bella presenza giovanile, seduttiva, facile, che eliminava ogni difficoltà di contatto con l’ALTRO.

Ma arrivai ad un punto dove la mia domanda ricorrente era “dove fossi finita io”……Da quel momento, scaturito da una profonda crisi, chiesi un aiuto ad un’amica (conoscevo a menadito la psicoanalisi, studiata a scuola e vissuta in famiglia con una madre-cugina che era da tempo in “trattamento”.

Ma quando mi resi conto che l’analisi la potevo esercitare sul corpo (dove non arrivavano le parole e da cui usciva ciò che c’era in me), corpo che per me era la mia massima “costruzione fantomatica”, iniziai senza indugio.

PAURA? Tanta….

Lì scoprii di essere una guerriera, accettai i miei limiti, superai l’insuperabile, dolcemente, e diedi spazio a ciò che poteva evolvere spiritualmente; scoprii di poter vivere con il cuore aperto, consapevole, consapevole di sbagliare e di amare; andai incontro ad alcuni errori….ma consapevolmente.

Chi mi era accanto percepiva ciò che mi stava capitando e ciò che stavo sentendo e mi sosteneva (qualora si abbia la fortuna di avere vicino qualcuno eccezionale)…

Il CORPO, quale meravigliosa CONSAPEVOLEZZA sovrannaturale….tutto vibra, tutto esiste, tutto suona, tutto reclama, tutto ha voglia di ESISTERE!

HO CONOSCIUTO ME!!!

Ora lascio a qualcun altro il proseguo di questa esperienza meravigliosa…

 

3 Commenti a “Messaggio al “Donare un po’ di me” di Elisabetta Fazi”

  1. stefania

    Bello chiaro semplice..quindi perfetto.Orgogliosa di esserti amica,guerriera Betta!Stefania

  2. roberto

    Sono pienamente d’accordo con te, Stefania!

  3. Patrizia

    Concordo pienamente sull’uso del corpo nella terapia!
    E’ l’unico modo che abbiamo per ingannare le nostre menti così abili nel raccontarcela.

Lascia un commento